Su «La confessione di Memory» di Petina Gappah

Stefano Friani

Dal 2009, l’anno in cui uscì An Elegy for Easterly, sensazionale raccolta vincitrice del Guardian First Book Award che ha per centro la vita di persone ordinarie nello Zimbabwe di Mugabe, Petina Gappah è ragionevolmente considerata la next big thing per quanto riguarda la letteratura africana – ammesso che sia lecito parlare di letteratura africana, […]