«Il grande regno dell’emergenza». Se questo fosse un racconto di Alessandro Raveggi