Su «Enciclopedia dei morti» di Danilo Kiš