Emma Goldman, vita non accidentale di un’anarchica