Su «L’amore è potere o almeno gli somiglia molto» di Igoni Barrett

Andrea Giovalè