«Non so di non sapere», un libro semiserio sulla Filosofia