Una lettrice al centro, su «Ovunque sulla terra gli uomini» di Marco Marrucci

Isabella Bignozzi