«Remotti di carta», in mostra i fumetti del Remo tiberino