Zambra, il narratore della classe media