Il mondo delle librerie indie non è la Parigi dei bohémien. Intervista a Carlo Borgogno della Milton

Redazione

Il mondo delle librerie indipendenti gode di una fama ascrivibile all’immaginario decadente della Parigi di fine ‘800. Secondo questo cliché i librai delle indie dovrebbero essere giovani sporchi e trasandati alla stregua di vagabondi, anticonformisti, antisociali, maleducati, nonché tossicodipendenti rinchiusi nel proprio eremo letterario e consumati dalla lacerazione che provoca la propria arte inascoltata dalla società, e […]