Italians a Londra, un genere letterario tutto per loro?